Intervento e lavaggio caldaia

L ‘Intervento e lavaggio caldaia di riscaldamento è un intervento che serve a mantenere efficiente l’impianto stesso e ad evitare situazioni spiacevoli che possono portare anche alla sostituzione dei termosifoni e della caldaia.

 L’acqua calda che circola all’interno dell’impianto e permette il riscaldamento, infatti, col passare degli anni può causare corrosioni, ossidazioni e piccole perdite, andando a precludere il buon funzionamento dell’impianto. Tutto ciò si può prevenire con il lavaggio dell’impianto. Vediamo attraverso questa guida, grazie agli esperti  come e quando fare il lavaggio dell’impianto di riscaldamento Lavaggio degli impianti riscaldamento: come si fa  Il lavaggio degli impianti di riscaldamento deve essere svolto da professionisti del settore, in quanto occorrono competenze e strumenti adeguati. In questo caso, quindi, è sconsigliato il fai da te. Un lavoro fatto male oppure da soli, infatti, può danneggiare l’impianto di riscaldamento, con tutti i disagi e i costi che ne possono derivare.Per il lavaggio si utilizza una pompa che serve ad immettere nell’impianto una sostanza chimica che permette di rimuovere le incrostazioni. Una volta terminata l’operazione, viene eliminata tutta l’acqua che circola nell’impianto e viene sostituita con dell’acqua nuova.  Lavaggio dell’impianto di riscaldamento: quando farlo  Il lavaggio dell’impianto di riscaldamento è obbligatorio per legge nei seguenti casi:Quando si realizzazione un nuovo impianto;  Quando si effettua un intervento di ristrutturazione che coinvolge anche dell’impianto di riscaldamento;  Quando viene sostituita la tradizionale caldaia con un modello a condensazione. Mentre il lavaggio dell’impianto di riscaldamento è consigliato quando si avvertono dei segnali quali:Ambienti della casa che risultano più freddi di altri; L’impianto impiega molto tempo a riscaldarsi; Alcuni termosifoni risultano freddi anche se sono aperti, soprattutto nella parte bassa;  La caldaia risulta più rumorosa del solito;  La caldaia va in blocco dopo poco tempo dall’avvio. Questi sono tutti dei campanelli di allarme a cui è bene prestare attenzione, in modo da intervenire tempestivamente con il lavaggio dell’impianto di riscaldamento ed evitare malfunzionamenti o danni di una certa entità. Pulizia dell’impianto di riscaldamento: vantaggi  La pulizia dell’impianto di riscaldamento, oltre ad evitare malfunzionamenti, offre diversi vantaggi. In particolare, consente un risparmio sul consumo di gas che può arrivare fino a 150 euro l’anno per una famiglia media. Un beneficio non da poco in un periodo di aumento dei costi dell’energia e di conseguenza delle bollette. Il lavaggio dell’impianto di riscaldamento porta anche ad allungare la vita della caldaia e di tutti i componenti dell’impianto. Questo intervento di pulizia è consigliabile ogni dieci anni, vista la velocità con cui si può ostruire o corrodere l’impianto.  Lavaggio dell’impianto di riscaldamento: rischi   Il lavaggio dell’impianto di riscaldamento evita una serie di rischi, quali guasti e rotture, che possono essere provocati dal cloro e dai metalli contenuti nell’acqua. Con il passare del tempo, infatti, i tubi dell’impianto si possono corrodere oppure ossidare, precludendo il buon funzionamento e facendo di conseguenza calare l’efficienza dell’impianto stesso. Attraverso l’intervento di pulizia, infatti, vengono eliminati acqua sporca e detriti che si sono accumulati nei tubi e nei termosifoni.  Così, l’acqua calda torna a scorrere in modo corretto ed uniforme, assicurando un maggior risparmio energetico e una maggiore durata dell’impianto di riscaldamento.